Blog

Scienze dell’Educazione: sbocchi professionali

Scienze dell’Educazione
Scienze dell’Educazione

Tutti coloro che scelgono di iscriversi all’università dovrebbero prima valutare quelli che sono gli sbocchi professionali che il corso di laurea scelto è in grado di offrire. Tra i tanti corsi vi troviamo quello in Scienze dell’Educazione i cui sbocchi lavorativi verranno elencati ed approfonditi qui di seguito.

Laurea in Scienze dell’Educazione

Scegliere un corso di laurea significa assumersi una responsabilità importante in quanto si tratta di un momento decisivo dal quale dipenderà la propria vita futura. Essendo un momento così importante richiede anche una profonda valutazione non soltanto in riferimento a quelle che sono le materie da studiare durante tutto il percorso universitario. Ma anche in riferimento a quelle che sono le possibilità di un futuro impiego. Nel caso specifico il corso di laurea in Scienze dell’Educazione è considerato l’ideale per chi desidera lavorare nel mondo dell’infanzia curando in particolar modo l’aspetto educativo dei più piccoli. Le materie che vengono studiate attingono, di solito, alla psicologia, filosofia e pedagogia.

Sbocchi professionali

Diversi sono gli sbocchi professionali a cui poter avere accesso grazie al titolo di laurea triennale in Scienze dell’Educazione. Tra questi vi troviamo:

  • Educatore/ Educatrice per la prima infanzia: la figura professionale in questione svolge la propria attività relazionandosi con bambini la cui età è compresa tra 0 e 3 anni. Ma non solo, anche con le famiglie. L’educatore per la prima infanzia propone un approccio ludico . L’obiettivo è quello di riuscire a stimolare nel bambino la socializzazione ma anche la creatività e l’autonomia. Tali figure professionali possono trovare occupazione presso asili nido, baby parking, ludoteche, centri gioco e centri per le famiglie e comunità per minori;
  • Educatore/ Educatrice professionale: in questo caso chi svolge tale professione si occupa di progetti e di servizi riabilitativi nei servizi sanitari e in quelli socio-educativi per persona svantaggiate e quindi in difficoltà. Tra questi vi troviamo gli alcolisti, i disabili, i pazienti psichiatrici e anziani, minori, tossicodipendenti, carcerati e disabili;

Potrebbe interessarti anche: Università della terza età: come iscriversi

Scienze dell’Educazione
Scienze dell’Educazione

Ulteriori sbocchi professionali

  • Formatore / Formatrice: questa figura si occupa di tutti quei processi di formazione professionale aziendale oppure di formazione continua a distanza o di presenza;
  • Animatore/ Animatrice professionale socio-educativo/a: questa figura opera sviluppando potenzialità ludiche, espressive, relazionali e culturali. Di solito opera in tutti quegli ambiti in cui è richiesta una mediazione in grado di favorire l’incontro tra persone e gruppi.
  • Orientatore / Orientatrice: durante delle fasi di transizioni tale figura si occupa di elaborare dei progetti professionali e formativi con l’obiettivo di riuscire ad aiutare gli studenti indecisi sui percorsi di studio. Ma anche per tutti quei lavoratori che desiderano cambiare la propria occupazione. E’ importante che in qualsiasi caso la figura professionale in questione abbia la capacità di considerare quelle che possono essere le diverse esigenze individuali. Ma anche competenze, aspirazioni e attitudini dello studente o del lavoratore al quale offrire il proprio aiuto.

Inoltre chi lo desidera può decidere di proseguire gli studi scegliendo un indirizzo magistrale a proprio piacere tra quelli messi a disposizione dagli Atenei.

Richiedi un preventivo gratuito

Nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Cellulare (richiesto)

Data evento (richiesto)

Numero di persone (richiesto)

Richieste particolari

Autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 196/2003